Cronaca Porta Ticinese / Via Elia Lombardini

Scopre lettere d'amore della moglie di 30 anni prima e tenta il suicidio: salvato dalla polizia

La storia di un uomo di settantatré anni, fortunatamente salvato dalla polizia. I dettagli

I poliziotti sono arrivati giusto in tempo. E quando lui li ha visti, ha posato la corda che ormai era pronta e si è lasciato andare ad un lungo pianto liberatorio. 

Un uomo di sessantatré anni, un cittadino italiano, è stato salvato mercoledì pomeriggio dagli agenti delle Volanti un attimo prima che si togliesse la vita impiccandosi. L'allarme, secondo quanto riferito dalla Questura, è scattato verso le 15, quando la moglie del 73enne ha chiamato il 112 e ha spiegato di essere preoccupata perché non riusciva più a mettersi in contatto con suo marito, che era uscito alle 10 del mattino dalla loro casa in zona Lampugnano. 

L'uomo, ha spiegato la signora, le aveva annunciato di voler passare a salutare suo figlio per l'ultima volta e poi di voler farla finita perché il giorno prima - quando già aveva manifestato intenzioni suicide - aveva scoperto in casa delle lettere d'amore che lei si era scambiata con un altro uomo trenta anni prima. 

La donna, così ha raccontato, ha cercato a lungo di rintracciarlo e poi alla fine si è rivolta alla polizia, che ha tentato in ogni modo di trovarlo. I tentativi, dopo alcune prove fallite attraverso l'app "trova il mio iPhone", sono andati a segno quando un operatore del 113 è riuscito ad "agganciare" l'aspirante suicida. A quel punto, le Volanti lo hanno localizzato in via Lombardini e salvato. In macchina il 73enne aveva già una corda con il cappio pronto, ma per fortuna gli agenti sono arrivati prima. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scopre lettere d'amore della moglie di 30 anni prima e tenta il suicidio: salvato dalla polizia

MilanoToday è in caricamento