Cronaca Lorenteggio / Via Lorenteggio

Tenta di rapinare un fioraio e poi tenta di investirlo col furgone, arrestato

L'aggressore ha puntato il coltello alla gola della vittima, ma questi è fuggito. Allora lo ha aspettato. Quando è tornato, ha investito col furgone il chiosco con lui vicino

Arrestato dai carabinieri

Prima ha cercato di rapinare un chiosco di fiori, poi ha tentato di investire il fioraio. Ma i carabinieri del nucleo radiomobile lo hanno rintracciato a poca distanza e lo hanno arrestato. E' successo verso le undici e mezza di sera di martedì 3 maggio in via Lorenteggio, all'angolo con via Inganni.

Un uomo di 37 anni di nazionalità ucraina (Ternopil), irregolare in Italia e senza fissa dimora, si è avvicinato ad un fioraio che si apprestava a chiudere il suo chiosco, intimandogli di consegnargli alcuni fiori. Il fioraio (un 43enne del Bangladesh regolare e residente a Milano) si è rifiutato. A quel punto il 37enne ha estratto un coltello a serramanico e gliel'ha puntato alla gola per ottenere comunque i fiori. Ma il bengalese è riuscito a divincolarsi ed è scappato.

Dopo qualche minuto il fioraio è tornato presso il suo chiosco, dove lo aspettava l'altro, a bordo del suo furgone (un Opel Kombo con targa ucraina). Quando questi ha visto il fioraio, ha ingranato la retromarcia e ha distrutto il chiosco. Il fioraio si è salvato (alla fine è rimasto illeso) soltanto grazie ad un muretto posto vicino al chiosco: lo ha "saltato" e si è riparato dietro.

L'ucraino ha pensato di avere "eliminato" il fioraio ed è scappato via col furgone. Ma la vittima ha chiamato il 112 fornendo sia la descrizione dell'aggressore sia la targa del furgone. E i carabinieri hanno rintracciato e arrestato l'uomo a circa un chilometro di distanza. Ora si trova a San Vittore e risponde di tentata rapina agggravata e tentato omicidio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di rapinare un fioraio e poi tenta di investirlo col furgone, arrestato

MilanoToday è in caricamento