"State lontani o mi butto": ragazza minaccia il suicidio in metro, salvata da due vigilantes

La giovane, venti anni, è stata notata da due vigilantes di Atm e poi salvata. La storia

I primi ad accorgersi di lei sono stati due vigilantes di Atm. I due, un uomo e una donna, l'hanno vista camminare in maniera strana sulla banchina e hanno deciso di avvicinarsi per capire se stesse bene. Proprio in quel momento, però, lei ha minacciato di farla finita. Un piano che fortunatamente non è andato a buon fine per la tenacia e il "fiuto" di quei due stessi vigilantes. 

Mattinata di paura quella di mercoledì in metro a Milano, teatro del tentato suicidio di una ragazza di venti anni, una giovane italiana. L'allarme è scattato poco dopo le 12.30, quando i due addetti alla security hanno visto la giovane sulla banchina della fermata di Rogoredo. Alla vista degli operatori, la 20enne ha iniziato a urlare loro di non avvicinarsi altrimenti si sarebbe buttata sotto il treno in arrivo. 

Quando il treno è arrivato, la ragazza è salita a bordo e ha cominciato a camminare nervosamente tra i vagoni, sempre sotto l'occhio attento e vigile delle due guardie.

Una volta in Duomo, la 20enne è scesa e lì gli operatori hanno deciso di intervenire, bloccandola. In metro è poi arrivata anche una pattuglia della Polfer, che ha accompagnato la giovane al Policlinico insieme ai soccorritori del 118 per tutte le cure del caso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento