rotate-mobile
Cronaca Via Giovanni Battista Sammartini

Tenta il suicidio conficcandosi un coccio di bottiglia, indaga la polizia

L'inconsueto episodio è avvenuto la notte tra sabato e domenica in via Sammartini, nei pressi della Stazione centrale, protagonista un romeno di 26 anni

Un giovane romeno versa in gravi condizioni all'ospedale di Niguarda, dopo essere stato trovato per strada e soccorso per delle profonde ferite al collo. Due persone, che erano con lui, hanno detto che si sarebbe autolesionato. L'inconsueto episodio è avvenuto la notte tra sabato e domenica 21 ottobre in via Sammartini, nei pressi della Stazione centrale.

Il romeno, di 26 anni, aveva avuto una discussione con un connazionale. Secondo quanto riferito dall'altro romeno, e da un terzo testimone, in preda a una grande agitazione avrebbe improvvisamente rotto una bottiglia conficcandosi un coccio nel collo, poco dopo mezzanotte.
Ricoverato in codice rosso all'ospedale, secondo quanto riferito dalla polizia sarebbe stato sottoposto a un'operazione chirurgica e verserebbe in gravi condizioni.
Secondo i primi accertamenti eseguiti dagli investigatori il giovane romeno avrebbe tentato il suicidio e non sarebbe stato aggredito. A farlo pensare alcuni tagli sul collo, probabilmente dei tentativi precedenti alla lesione che ha provocato uno choc emorragico, e i due testimoni.
L'uomo ora si trova ricoverato in prognosi riservata. Indaga il commissariato Garibaldi-Venezia.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il suicidio conficcandosi un coccio di bottiglia, indaga la polizia

MilanoToday è in caricamento