rotate-mobile
Cronaca

Feste e musica a Terrazza Sentimento: Genovese a processo per disturbo a quiete pubblica

L'imprenditore è anche accusato di stupro e sequestro di persona. Per tredici volte i vicini hanno chiamato la polizia per la musica alta

Alberto Genovese andrà a processo per disturbo alla quiete pubblica, per le feste rumorose a Terrazza Sentimento, l'attico di piazza di Santa Maria Beltrade. L'imprenditore di 43 anni è anche accusato di stupro e sequestro di persona ai danni di una 18enne invitata alla festa del 10 ottobre insieme ad alcune amiche. 

Secondo quanto trapela, sono tredici le serate (in due anni e mezzo) per le quali ci sarebbe stato disturbo della quiete pubblica a causa della musica eccessivamente alta, tanto che i vicini di casa sono stati costretti a chiamere le forze dell'ordine. Tra questi l'étoile della Scala Roberto Bolle, che ha telefonato alla polizia proprio la notte tra il 10 e l'11 ottobre. La prima denuncia risale a maggio 2017.

Genovese è stato arrestato a novembre dalla squadra mobile di Milano, accusato di avere sequestrato una 18enne a casa sua dalle 22.30 del 10 ottobre alle 22 circa del giorno seguente, costringendola ad assumere sostanze stupefacenti (cocaina e forse anche droga dello stupro) e abusando ripetutamente di lei durante la notte e la giornata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Feste e musica a Terrazza Sentimento: Genovese a processo per disturbo a quiete pubblica

MilanoToday è in caricamento