rotate-mobile
Cronaca Trezzano sul Naviglio / Via Milano

Arrestato per l'attentato a Tunisi: per il sindaco di Trezzano il giorno dopo era a scuola

La sua presenza risulta dai registri per il 16 e il 19 marzo (mattina e pomeriggio), mentre l'attentato è del 18 marzo

Il presunto terrorista arrestato a Gaggiano per la strage di Tunisi? In quei giorni era a scuola. L'aveva già dichiarato il fratello, ora in sua "difesa" è intervenuto anche il sindaco di Trezzano sul Naviglio, Fabio Bottero, che - intervistato da Radio24 - ha ricostruito sprazzi di vita quotidiana di Abdel Majid Touil.

?"Questo ragazzo frequentava il centro provinciale per l'istruzione degli adulti", ha spiegato Bottero, "e sia lunedì 16 marzo sia giovedì 19 marzo, stando ai registri, risulta presente. Ho trasmesso queste informazioni agli organi competenti". Le lezioni si svolgono al mattino e al pomeriggio, pertanto - per essere presente il 19 mattina - il 22enne avrebbe dovuto prendere un aereo nel pomeriggio del 18, immediatamente dopo l'attentato, e fare ritorno in Italia.

Strano anche che abbia potuto iscriversi a un corso pur essendo destinatario di un decreto di espulsione. Ma, stando al sindaco di Trezzano, il 22enne avrebbe fatto un test di ingresso senza però che gli venissero chiesti i documenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato per l'attentato a Tunisi: per il sindaco di Trezzano il giorno dopo era a scuola

MilanoToday è in caricamento