Senzatetto: arriva la tessera per i dormitori e gli ambulatori medici

Non sarà obbligatoria ma fortemente consigliata. Così Palazzo Marino avrà una "mappa" precisa di chi ha bisogno

Pierfrancesco Majorino

I senzatetto di Milano avranno una tessera per accedere ai dormitori ma anche agli ambulatori medici. E il comune di Milano potrà, in questo modo, avere un'idea precisa di quanti clochard ci siano in città.

L'accoglienza in vista dell'inverno conterà circa 4 mila posti letto, ovvero i 2.700 di base a cui aggiungere i centri per i profughi. La tessera non sarà obbligatoria ma il comune cercherà di convincere quante più persone possibili a farla. "Dobbiamo fare uscire i clochard dal limbo dell'invisibilità", ha spiegato l'assessore ai servizi sociali Pierfrancesco Majorino.

Si stima che, a Milano, vivano qualcosa come 14 mila senzatetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

  • Da oggi al 15 gennaio Lombardia in zona arancione, cosa si può fare e cosa no

  • Fontana: "Lombardia zona rossa, non ce lo meritavamo"

Torna su
MilanoToday è in caricamento