Cronaca

Testamento Bernardo Caprotti, alla segretaria Germana Chiodi 75 milioni di euro di risparmi

Il patron di Esselunga ha lasciato il 50% dei suoi risparmi alla sua segretaria storica

Caprotti è morto a 90 anni

Metà alla storica segretaria di sempre. Un altra metà ai cinque nipoti, che dovranno dividere il patrimonio tra di loro. 

Secondo alcune indiscrezioni raccolte da Ansa, i risparmi contanti di Bernardo Caprotti - il patron di Esselunga morto il 30 settembre scorso a novanta anni - ammonterebbero a circa centocinquanta milioni di euro. 

Così - come stabilito dal testamento - settantacinque andranno a Germana Chiodi, segretaria di una vita, e quindici ciascuno ai due figli del fratello Claudio e ai tre figli di Giuseppe. I soldi sono conservati in due conti presso Credit Suisse e Deutsche Bank.

Alla segretaria, che è stata accanto a Caprotti per quaranta anni, andranno anche due quadri di proprietà dello stesso ex re di Esselunga. 

TESTAMENTI CAPROTTI, COSI’ SARA’ DIVISA ESSELUNGA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Testamento Bernardo Caprotti, alla segretaria Germana Chiodi 75 milioni di euro di risparmi

MilanoToday è in caricamento