rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

«Chi vive nell'ingiustizia, perchè non vuole essere giudicato?»

Omelia per la Domenica delle palme del arcivescovo Tettamanzi. Tra le righe, frecciate a Berlusconi e governo: "Perché tanti vivono arricchendosi sulle spalle dei paesi poveri, ma poi si rifiutano di accoglierli?"

«Perché molti agiscono con ingiustizia, ma non vogliono che la giustizia giudichi le loro azioni?».

Lo ha detto il cardinale Dionigi Tettamanzi, nel corso della sua omelia pronunciata in occasione della Domenica delle Palme. «E ancora: perché tanti vivono arricchendosi sulle spalle dei paesi poveri, ma poi si rifiutano di accogliere coloro che fuggono dalla miseria e vengono da noi chiedendo di condividere un benessere costruito proprio sulla loro povertà?», ha detto ancora Tettamanzi.

«Ma qual è la nostra situazione storica - prosegue l'alto prelato -, come sono oggi i giorni che viviamo? Potremmo definirli "giorni strani". I più dotti potrebbero dirli "giorni paradossali". Perché? Le motivazioni sono moltissime e differenti. Ad esempio, per stare all'attualità: perchè ci sono uomini che fanno la guerra, ma non vogliono si definiscano come 'guerrà le loro decisioni, le scelte e le azioni violente?».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Chi vive nell'ingiustizia, perchè non vuole essere giudicato?»

MilanoToday è in caricamento