Cronaca Bovisa / Via Enrico Cosenz

Ex imprenditore pieno di debiti diventa rapinatore: arrestato a Milano

L'arresto dei carabinieri della stazione di Affori

Il fucile

"La mia agenzia di scommesse è fallita e sono pieno di debiti". Si è giustificato più o meno così con i carabinieri che lo hanno arrestato, giovedì sera in via Cosenz, Danilo M. di 54 anni. L'uomo, un italiano incensurato, aveva appena commesso una rapina in una farmacia in via Candiani 124. Era entrato fingendosi un normale cliente, occhiali da sole e giubbotto chiuso, aveva detto di volersi far misurare la pressione ma, d'improvviso, aveva tirato fuori grosso fucile a canne mozze. 

Presi con sé i soldi dell'incasso, 316 euro, era fuggito a piedi. A quel punto, un passante, sentite le urla del farmacista, ha seguito da lontano il ladro in fuga, segnalando il tutto ai militari che poco dopo lo hanno arrestato.

I carabinieri della stazione di Affori, hanno ricollegato l'uomo ad altre due rapine realizzate con la stessa arma (rivelatasi un arma antica e del tutto innocua): mille euro in una farmacia in via degli Imbriani il 17 marzo e 4mila euro l'8 aprile in un'agenzia di assicurazione della zona. Anche in questo caso, il bandito imprneditore-incensurato ha ammesso le sue colpe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex imprenditore pieno di debiti diventa rapinatore: arrestato a Milano

MilanoToday è in caricamento