Dramma sulle Alpi, il racconto del milanese sopravvissuto: “Sono rimasto sveglio per non morire“

Tommaso è uno degli alpinisti che è riuscito a sopravvivere alla notte sulle Alpi

Immagine repertorio

Si aggrava ancora il bilancio delle vittime della tragedia avvenuta sulle Alpi svizzere, nella zona della Pigna d'Arolla: una sesta persona, una donna bulgara di 52 anni, è deceduta in ospedale. Quest'ultima si va ad aggiungere alle cinque vittime italiane già confermate: Mario Castiglioni di Como, guida della spedizione, e tre escursionisti esperti di Bolzano Elisabetta Paolucci, Marcello Alberti e Gabriella Bernardi, quest'ultimi marito e moglie di 53 anni. La sesta vittima è Kalina Damyanova, moglie di Castiglioni, con cui aveva organizzato la spedizione. Al momento ci sarebbero altri tre escursionisti in lotta tra la vita e la morte.

Il racconto di un sopravvissuto

"Sto bene. Mi hanno appena dimesso dall'ospedale": Tommaso Piccioli è uno dei partecipanti alla spedizione finita in tragedia sulle alpi svizzere nella haute route Chamonix-Zermatt, dove sono morti 5 italiani, inclusi i suoi tre amici di Bolzano. Il sopravvissuto è un architetto milanese che lavora per uno studio di Riccione, coordinato dal padre. Il giovane è stato raggiunto al telefono dall’Ansa. "Sono all'ospedale. E' successa una cosa gravissima e sono sopravvissuto grazie alla mia esperienza" ha commentato il professionista.

Prima di chiamare il babbo, Tommaso aveva già telefonato alla madre e alla moglie australiana, con cui vive in Australia la maggior parte dell'anno. In Italia è tornato per votare, e anche per questa escursione. La sua è una vera passione per l'avventura. "Ma questa esperienza - spiega il padre Stefano, che coordina lo studio di architetti di Riccione per cui lavora anche Tommaso - è stata terribile. I suoi amici di Bolzano sono tutti morti". La notte al gelo è stata lunghissima e completamente buia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Spronavo gli altri, ma non li vedevo”

Come racconta RiminiToday, Tommaso ha cercato di fare ginnastica e non addormentarsi. "Lui - dice il papà - è rimasto sveglio tutta la notte. Non so come ha fatto. Spronava anche gli altri, a muoversi a non dormire ma nel buio non li vedeva. Non sapeva dov'erano". Quando ha albeggiato Tommaso e un'escursionista tedesca hanno visto dall'altro lato della vallata, dove c'è il rifugio, due sciatori e hanno iniziato ad urlare con quanta voce ancora avevano in gola "help". Loro hanno avvisato il soccorso alpino che è arrivato con l'elicottero. "Ma non poteva atterrare, quindi si è calato un infermiere con il verricello - prosegue Stefano - e li ha portati su uno a uno". Sul momento Tommaso non sapeva le condizioni degli altri anche se temeva il peggio, dato che aveva visto qualcuno riverso a faccia in giù. In serata, mentre era ricoverato in ospedale a Visp, è stato anche interrogato dalla polizia cantonale "avevano l'elenco ma non gliel'hanno fatto vedere. Adesso - conclude il papà - saprà anche lui dei morti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Non è affatto detto che Milano torni a essere quella di prima

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • Milano: folle fuga dei rapinatori contromano, i poliziotti li prendono a schiaffi e calci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento