Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Torna la "luna rossa": ma in Italia non sarà visibile

L'apice sarà tra le 11 e le 17 del 4 aprile in Italia

La luna fotografata

Dopo l'eclissi solare, ben visibile nel Milanese, un altro evento astronomico desterà non poca curiosità il 4 aprile 2015. Si tratta della comunemente chiamata "luna rossa" o "luna di sangue" (anche se il satellite terrestre, ovviamente, non diventa rosso 'letteralmente'). In Italia, però, sarà giorno, e il fenomeno sarà visibile solo grazie a strumenti telescopici.

E’ iniziata lo scorso anno, infatti, quella che viene chiamata tetrade (Tetrads), ovvero una serie di 4 eclissi lunari che si susseguono nel corso di poco tempo: il 15 aprile 2014 il primo evento, l’8 ottobre 2014 il secondo e il 28 settembre 2015 sarà l’ultimo. Il fenomeno fu studiato attentamente già nel secolo scorso da Giovanni Schiaparelli, il quale notò che le serie si ripetono ogni 300 anni circa. In questo lasso di tempo non avverranno altre eclissi lunari, parziali o penombrali che siano, come riporta Meteoweb.

La luna viene chiamata così perchè la Terra, frapponendosi tra il Sole e il suo satellite, impedisce ad alcune frequenze di raggi solari di attraversare l’atmosfera terrestre, facendo passare e a raggiungere la luna solo quelle più basse, corrispondenti alla colorazione rossa.

L'apice sarà tra le 11 e le 17 del 4 aprile in Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la "luna rossa": ma in Italia non sarà visibile

MilanoToday è in caricamento