Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Duomo / Piazza Velasca

Uno dei più brutti edifici al mondo è a Milano: la Torre Velasca

Torre Velasca, secondo il Daily Telegraph, è uno dei 21 più "orrendi" edifici al mondo. Finito nel 1958, fa compagnia a brutture architettoniche clamorose

La torre sul sito del Daily Telegraph

Il Daily Telegraph ha pubblicato, sul proprio sito web, una gallery di immagini che ritraggono, secondo gli inglesi, alcuni dei più "orrendi" edifici al mondo. In totale sono ventuno. Il quotidiano si chiede, retoricamente: "Sono questi gli edifici più brutti del mondo"? 

Ci sono brutture architettoniche notevoli, dal palazzo che sembra un cestino di vimini nell'Ohio a una specie di sfera gigante a Praga, passando per un sorta di mastodontico stabile a forma di "M" a Bangkok. Qui potete sbizzarrirvi nell'osservarli. Poteva mancare l'Italia? Certo che no. Più precisamente siamo rappresentati da "grattacielo" nel cuore di Milano, Torre Velasca, nell'omonima piazza. 

Un palazzo dalla forma curiosa, completato nel 1958 e realizzato da B.B.P.R.: Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti ed Ernesto Nathan Rogers. Oltre cento metri d'altezza (106 per la precisione), 27 piani, con il nome, derivato dal preesistente toponimo, che è legato al governatore spagnolo Juan Fernández de Velasco, a cui fu dedicata la piazza nel Seicento. Per il suo interesse storico-artistico, nel 2011 la Soprintendenza per i Beni Culturali l'ha sottoposta a vincolo culturale. 

Fu costruito quasi in contemporanea al Pirellone, ma fu ben presto battuto in altezza. Inoltre non ebbe mai la palma di costruzione più alta di Milano, ma volutamente: si diceva che nessun edificio potesse superare la Madonnina in altezza (108) metri.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno dei più brutti edifici al mondo è a Milano: la Torre Velasca

MilanoToday è in caricamento