Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Q.T.8 / Via Giulio Natta

Venti cuccioli stipati in un bagagliaio: arrestato trafficante

L'uomo trasportava nella sua autovettura diversi cuccioli di cane. Fermato dalla polizia stradale è stato denunciato dalle autorità competenti

La polizia stradale di Milano ha fermato sulla tangenziale milanese un'auto, guidata da un 36enne, con a bordo alcuni cuccioli di cane. I piccoli, ancora in tenera età e strappati dalle cure materne prima del tempo, erano quasi sicuramente destinati al mercato della vendita online.

La polizia, dopo aver accertato che gli animali erano sprovvisti dei documenti veterinari e dei microchip, ha chiamato gli uomini della Nipaf del corpo forestale di Milano. Gli agenti, intervenuti sul posto, hanno riconosciuto l'uomo: un noto trafficante di cani, già segnalato dall'Aidaa (associazione italiana difesa animali e ambiente, ndr) alle autorità competenti. Il trafficante è stato denunciato mentre i cani sono stati trasferiti al canile comunale meneghino dove i veterinari si prenderanno cura di loro.

Aidaa ha fatto sapere di aver deciso di costituirsi come parte civile nell'iter giudiziario contro il trafficante. L'associazione, inoltre, ha precisato che spesso la vendita online dei cuccioli di canini spesso nasconde traffici internazionali di animali che spesso vengono venduti con malattie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venti cuccioli stipati in un bagagliaio: arrestato trafficante
MilanoToday è in caricamento