Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Il trafficante che portava chili di cocaina in Veneto in Porsche

Sequestrati 38 chili, alcuni nel capannone milanese di partenza. Forse la droga era destinata allo spaccio "estivo" nelle località del litorale veneto

Trasportava trentotto chili di cocaina nascosti in sacchi della spesa, viaggiando in Porsche da Milano al Veneto dove incontrava il destinatario dello stupefacente e glielo consegnava nei parcheggi di alcuni centri commerciali tra Piove di Sacco e Chioggia. Entrambi sono stati fermati martedì dalla squadra mobile di Venezia e dai poliziotti del commissariato di Chioggia, dopo una serie di appostamenti durati circa tre settimane.

Il corriere partiva da un capannone a Milano caricando nella Porsche sacchi della spesa con pacchi di cocaina pura nascosti all'interno. Arrivato in Veneto, si dava appuntamento con il destinatario nei parcheggi dei centri commerciali, confondendosi con i normali clienti in pieno giorno. Ma i loro movimenti non sono passati del tutto inosservati e qualcuno ha segnalato la cosa alle forze dell'ordine. Di qui gli appostamenti e ora il fermo.

Dopo lo scambio, i due si allontanavano ognuno con la propria auto. Così hanno cercato di fare anche martedì, ma gli agenti li hanno bloccati scoprendo e sequestrando una borsa della spesa con cinque chili di cocaina, oltre ad altri tredici chili (sempre di cocaina) nel doppio fondo del bagagliaio della Porsche e 300 mila euro in contanti. Nel capannone milanese sono stati trovati altri venti chili di cocaina. Secondo la squadra mobile veneziana, la droga in quantità così elevate era probabilmente destinata a diverse piazze di spaccio estive della riviera adriatica, tra Jesolo, Chioggia, Sottomarina e così via.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il trafficante che portava chili di cocaina in Veneto in Porsche

MilanoToday è in caricamento