menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Traffico di droga nel Milanese: maxi operazione contro la 'ndrina di Corsico

Carabinieri e Dda mettono in custodia cautelare 17 persone

Duro colpo alla cosca della 'ndrangheta dei Barbaro-Papalia, attiva tra Platì (Reggio Calabria) e Corsico (Milano), da parte delle forze dell'ordine: in particolare i carabinieri di Corsico hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custoda cautelare per diciassette persone, con accuse che vanno dal traffico di droga alla detenzione di armi clandestine. 

L'operazione, denominata Quadrato 2, è stata coordinata dalla direzione distrettuale antimafia di Milano, ed è la prosecuzione dell'operazione Quadrato, conclusasi nel mese di ottobre del 2018. La droga - prevalentemente cocaina e marijuana - veniva spacciata nei quartieri popolari di Cesano Boscone e Corsico, dove da sempre la 'ndrina Barbaro-Papalia esercita il suo dominio incontrastato.

Dieci persone sono state poste in carcere, cinque ai domiciliari. Due invece avranno l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Per due degli indagati viene contestata l'aggravante del metodo mafioso.

La precedente operazione Quadrato aveva portato all'arresto di quattro fratelli della famiglia Barbaro: Antonio, Francesco, Giuseppe e Salvatore. L'indagine era partita da segnalazioni e denunce dei residenti del quartiere Quadrato di Corsico, che avevano permesso di individuare un gruppo di spacciatori nordafricani a cui i Barbaro avevano "subappaltato" lo spaccio in quelle vie della cittadina dell'hinterland di Milano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento