rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Rozzano / Via della Cooperazione

Raccoglievano i soldi del narcotraffico per conto dei boss: scoperti con 800 mila euro

La base in un palazzo di Rozzano

Erano, probabilmente, parte della 'filiera' del narcotraffico che si occupa soltanto di mobilitare il denaro, trasferendo i proventi dello spaccio all'estero per consentire ai complici di acquistare nuova droga. Quando i poliziotti li hanno scoperti, nascondevano 800 mila euro in contanti in un appartamento di Rozzano, in via della Cooperazione. Nei guai due albanesi di 19 e 28 anni, arrestati giovedì scorso: rispondono di ricettazione.

Gli agenti della sezione antidroga della squadra mobile, diretti da Domenico Balsamo, durante alcune indagini avevano individuato il palazzo al civico 109 della via come possibile base del narcotraffico. Così, giovedì, si sono appostati davanti e ad unn certo punto hanno notato i due giovani uscire insieme per poi camminare separati, a una distanza di qualche metro l'uno dall'altro. Erano entrambi diretti a un parcheggio poco lontano dove li aspettava qualcuno a bordo di un'auto.

Uno dei due giovani ha preso una 'mazzetta' di denaro da chi era in auto e se n'è andato, lasciando l'amico sul posto. Questi, poco dopo, è salito a bordo di una seconda auto, sopraggiunta nel frattempo, e ne è sceso per avviarsi a sua volta verso il 109 di via della Cooperazione.

800 mila euro in contanti sottovuoto

Gli agenti lo hanno bloccato e trovato, nel suo zaino, diverse 'mazzette' di banconote confezionate sottovuoto. Hanno quindi deciso di perquisire l'appartamento condiviso con il connazionale trovando, in tutto, 800 mila euro in contanti, confezionati nello stesso modo. I due, entrambi in Italia da pochi mesi, sono stati arrestati per ricettazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccoglievano i soldi del narcotraffico per conto dei boss: scoperti con 800 mila euro

MilanoToday è in caricamento