rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Rifiuti illeciti / Morsenchio / Via Romualdo Bonfadini

Via Bonfadini, cade accusa di associazione a delinquere per i sinti "re" dei rifiuti

Sotto accusa una famiglia che gestiva un traffico illecito di rifiuti con base nel campo nomadi. In Appello, però, cade l'accusa di associazione a delinquere

Cade l'accusa di associazione a delinquere per i reati ambientali commessi dai rom e sinti del campo di via Bonfadini 38, angolo via Zama, nella periferia sud-est di Milano, nel processo d'Appello riguardante l'operazione 'rifiuti preziosi' conclusa nel 2021 dalla polizia locale e coordinata dalla direzione distrettuale antimafia. Gli imputati del processo, circa una decina, si sono visti ridurre di un anno le condanne per i reati dei quali erano accusati.

L'operazione, avviata nel 2020, aveva portato a 33 arresti. Le telecamere, montate nei pressi del campo, avevano permesso di osservare un via vai sostenuto di mezzi che entravano pieni e uscivano vuoti, ma anche viceversa. All'esterno del campo, poi, vi si riversavano circa 200mila chili di scarti all'anno, cosa che costringeva l'Amsa a ripulire la strada fino a tre volte alla settimana, con un costo per la collettività di oltre 100 mila euro all'anno.

La famiglia Cirielli, che gestiva il traffico, riceveva i rifiuti da imrpenditori del settore edile e di quello dello sgombero. Gli indagati seperavano il ferro, che rivendevano ad altri imprenditori, da tutto il resto, che accantonavano lungo la strada o all'interno del campo, tra cui materiali pericolosi come l'amianto, prodotti elettronici e altro ancora. Attraverso le indagini è stato scoperto anche uno spaccio di cocaina all'interno del campo. Erano emersi anche alcuni episodi di intimidazione, come quello subito da un imprenditore con la ditta poco distante, che in quel periodo stava smaltendo del ferro. La famiglia lo avrebbe minacciato intimandogli di smaltire il materiale attraverso di loro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Bonfadini, cade accusa di associazione a delinquere per i sinti "re" dei rifiuti

MilanoToday è in caricamento