Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Ferrovie, Cattaneo:”Servizio poco efficace, i pendolari saranno risarciti”

L'assessore ha promesso un "bonus" per risarcire dei disagi gli utenti ed ha rimandato i commenti sulle risorse aggiuntive in arrivo dal governo ad una lettura attenta del testo approvato

Dopo il cambio orario, il servizio ha avuto un picco verso il basso che non possiamo accettare senza dare un segnale concreto ai pendolari sul fatto che siamo dalla loro parte e stiamo lavorando per loro”, è con queste parole che l’assessore regionale ai Trasporti Raffaele Cattaneo  ha annunciato “una sorta di 'bonus straordinario' per restituire simbolicamente e concretamente qualcosa che in questi giorni con un servizio poco efficace abbiamo tolto agli oltre 600mila pendolari che ogni giorno utilizzano i nostri treni".  

L’iniziativa, pensata in collaborazione con l'ad di Trenitalia - LeNord Giuseppe Biesuz, è stata presentata stamani in occasione della conferenza stampa indetta per “Tirare le somme” della notte di check-up dei treni pendolari lombardi: una maxi-operazione di controllo sul campo di pulizia, decoro, informazioni, puntualità che ha visto coinvolti in tutto 70 funzionari regionali e tecnici delle ferrovie.

Risultato del “blitz”? "Servizio poco efficace – ha decretato l’assessore stesso – La puntualità entro i 15 minuti è stata rilevata solo per il 5% dei treni, come è accaduto nelle ultime due settimane” quindi quello fornito oggi dai trasporti regionali è "Un servizio non in linea con i risultati a cui eravamo arrivati”. "Noi crediamo in quello che stiamo facendo - ha  aggiunto l’ad di Trenitalia – le Nord - Vogliamo cambiare il paradigma con i nostri viaggiatori, la modalità con cui lo faremo è ancora da definire ma probabilmente formalizzeremo una proposta annunciandola durante il tavolo con i pendolari del prossimo lunedì”.

Tra i punti su cui lavorare vi sono la "manutenzione notturna" e il potenziamento del "deposito esteso", una iniziativa, quest’ultima, “Molto azzeccata – ha commentato Cattaneo - Spero che si trovi l'accordo per poter usare nelle ore notturne anche il centro di manutenzione di Fiorenza, che fa capo a Fs e che oggi non possiamo usare per motivi sindacali”. Il miglioramento del servizio regionale, sempre secondo l’assessore, registrerebbe un’accelerazione se si ottenesse l’auspicata “regionalizzazione della rete”, oggi gestita a livello centrale da Rfi, perché "Consentirebbe di intervenire con più rapidità soprattutto in caso di imprevisti".

Lavorando perché ciò avvenga, Cattaneo ha poi espresso una contenuta soddisfazione per l'accordo di ieri tra governo e Regioni che ha stabilito l’arrivo di risorse aggiuntive per la Lombardia da utilizzare anche per il trasporto pubblico. Infatti, “Prima di festeggiare voglio vedere i fatti – ha così lui stesso spiegato la tiepida reazione - Per capire se sono veramente ottime notizie bisogna leggere il contenuto puntuale del testo, perché nell'accordo sono contenute cifre che diventano immediatamente esecutive, come l'aumento da 425 a 500 milioni dello stanziamento contenuto nella legge di stabilità, e cifre che al momento non hanno un riscontro altrettanto immediatamente esecutivo".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrovie, Cattaneo:”Servizio poco efficace, i pendolari saranno risarciti”

MilanoToday è in caricamento