Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Stazione Centrale

Stazione Centrale, writer milanesi imbrattano i treni diretti in Svizzera

Le crew pubblicano su Instagram gli scatti dei convogli pieni di scritte

A causa dei numerosi controlli di Atm e della polizia locale nelle metropolitane di Milano, i writer del capoluogo lombardo hanno scelto un nuovo bersaglio: i treni diretti in Svizzera. In particolare, le crew milanesi (e non solo) più strutturate, scelgono i treni svizzeri ad alta velocità, e soprattutto la loro locomotiva, per avere maggiore visibilità a livello internazionale.

L'imbrattamento avviene per lo più durante la notte, quando i convogli sono in sosta in Stazione Centrale, in attesa di partire per la capitale svizzera. Per i writer questi treni - oltre ai convogli di Trenord, attualmente i più colpiti - sono un obiettivo ambizioso perché permettono alle loro tag (firme) di varcare i confini italiani, rendendoli noti anche all'estero. Gli atti di vandalismo di questo tipo sono in costante aumento e possono essere documentati da gallerie fotografiche pubbliche, come quella della pagina Instagram 'zh.panels', sulla quale i graffitari pubblicano regolarmente le loro 'opere'.

L'aumento dei treni imbrattati è tale da aver suscitato preoccupazione anche tra gli agenti della polizia elvetica. Anche le cifre fornite dalle Ferrovie Federali Svizzere (Ffs), il principale gestore della rete ferroviaria svizzera, parlano di un preoccupante incremento del fenomeno già dal 2017. Ffs - che normalmente ritira i convogli vandalizzati - il 16 dicembre è stata costretta a mettere in servizio tra Milano e Zurigo un Etr 610 totalmente ricoperto di graffiti su un'intera fiancata.

Il treno arrivato in Svizzera completamente imbrattato 

A parlare del fenomeno è l'esperta di writing Fabiola Minoletti: "Sicuramente la attività di contrasto della Procura e del Nucleo Antigraffiti della Polizia Locale ha profondamente modificato lo scenario del graffitismo milanese. L'imbrattamento della metro, il più ambito obiettivo, è diventato più pericoloso ed ecco che il bersaglio delle azioni vandaliche si è spostato sui treni svizzeri soprattutto sulla loro 'testa'. Treni stranieri che garantiscono fama e visibilità non solo a livello nazionale ma oltre confine".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione Centrale, writer milanesi imbrattano i treni diretti in Svizzera

MilanoToday è in caricamento