Cronaca

Treno della memoria Milano – Auschwitz: al gelo le carrozze

Guasti all’impianto di riscaldamento per il treno della memoria partito ieri sera da Milano e diretto a Cracovia: tre carrozze sono rimaste al gelo, con una temperatura esterna polare. Via vai dei passeggeri per limitare i disagi. La cronaca

Un viaggio impegnativo, quello che hanno appena affrontato i passeggeri del treno della memoria Milano – Auschwitz . E non solo per gli aspetti simbolici del viaggio, in ricordo delle vittime dell’olocausto, ma anche per i capricci dell’impianto di riscaldamento di alcune carrozze.

Il calvario è iniziato ieri sera intorno alle 20. La carrozza destinata ai rappresentanti della Regione Rodano-Alpi aveva presentato problemi di aria calda. Immediato, ma senza successo, l’intervento del tecnico di bordo e da qui la decisione di trasferire i passeggeri nella carrozza di riserva, in coda treno.
  La temperatura nelle carrozze è stata insopportabile  

Ma anche qui, riscaldamento in blocco: alle 4 di questa mattina non si può più resistere. Fuori dal finestrino scorre il paesaggio gelato polacco, con la neve sul bordo dei binari. Gli occupanti, esausti, vengono nuovamente spostati: chi nella carrozza originaria, meno fredda di quella di riserva, chi nel vagone ristorante.

Alla fine risulteranno essere 3 le carrozze con problemi all’impianto di riscaldamento: quella di coda, completamente gelata e altre due carrozze – fra le quali quella della delegazione francese – parzialmente riscaldate. I passeggeri, anche di altre carrozze, hanno comunque lamentato l’inaccettabilità della temperatura del convoglio. Il treno della memoria è arrivato intorno alle 10 di questa mattina alla stazione di Cracovia.




Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno della memoria Milano – Auschwitz: al gelo le carrozze

MilanoToday è in caricamento