menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I 100 passeggeri rimasti bloccati 5 ore su un treno fermo senza luce né aria condizionata

Incredibile guasto martedì sulla linea Milano-Piacenza: treno fermo 5 ore. Trenord si scusa

Il guasto, l'attesa snervante, estenuante, e il lieto fine, ma ormai quasi a notte fonda. Incredibile disavventura martedì sera per i passeggeri che hanno avuto la sfortuna, la sventura, di trovarsi a boro del treno 10899 di Trenord, teoricamente in servizio da Milano Certosa con partenza alle 17.51 e arrivo a Piacenza alle 19.02. 

Già, teoricamente. Perché il viaggio del convoglio è finito verso le 18.40 tra le fermate di Mlano Rogoredo e Tavazzano, nel Lodigiano, dove per i pendolari - un centinaio circa - è iniziato una sorta di secondo viaggio, ma della speranza. 

Stando a quanto riferito da Trenord, che si è scusata con i passeggeri per l'accaduto, si è verificato un "guasto alla trazione del convoglio", che ha costretto il macchinista a fermare il mezzo. "La sala operativa di Trenord ha tempestivamente lavorato per procedere al recupero del treno guasto", si legge in un comunicato dell'azienda, ma l'operazione è riuscita soltanto alle 23.30, quasi 5 ore dopo il fermo, una "eternità" durante la quale i viaggiatori sono rimasti senza luce né aria condizionata.

I pendolari, stando a quanto appreso, hanno più volte allertato le forze dell'ordine, ma non è stato possibile farli scendere dal convoglio, che era sui binari e in aperta campagna. Fortunatamente, comunque, non si sono registrati momenti di tensione. Poco dopo le 23.30 il treno guasto è stato quindi trainato a Tavazzano, dove i cento passeggeri sono saliti sul convoglio partito da Greco Pirelli alle 23.12 e diretto a Piacenza, con orario di arrivo alle 00.23. 

Sui disagi la procura della repubblica di Lodi sta acquisendo informazioni e dettagli per verificare eventuali ipotesi di reato, anche alla luce dell'emergenza sanitaria in corso. Trenord ci ha tenuto a far sapere che "il treno aveva 552 posti a sedere e i finestrini erano apribili".
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Cos'è la "certificazione verde" per uscire dalla Lombardia e come si ottiene

Coronavirus

Vaccini covid, il 22 aprile partono le prenotazioni per i 60-64enni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento