Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Treno perde un pezzo in corsa, ma va avanti per dieci fermate: paura sulla Como-Milano

È successo sul treno partito alle 7.16 dalla stazione di Como Nord. Trenord: "Nessun rischio"

Foto repertorio

Un tonfo, un rumore, sentito distintamente dai passeggeri. Le loro proteste con il personale di bordo e il convoglio che va comunque avanti. Poi la fermata forzata e le rassicurazioni dell'azienda. 

Paura venerdì mattina su un treno Trenord della linea Como Lago-Milano. Poco prima della stazione di Rovellasca, infatti, un pezzo del mezzo - partito alle 7.16 da Como Nord - si è staccato mentre il convoglio era in corsa. I pendolari, stando a quanto appreso, hanno segnalato il problema ma il viaggio è proseguito per altre dieci fermate, "accompagnato" da un insolito rumore, fino a Saronno. 

"A sganciarsi dal treno 122 - ha precisato l'azienda in una nota - è stato un elemento meccanico che serve a smorzare le oscillazioni percepite dai viaggiatori. Il rumore provocato è stato segnalato al personale di bordo quando il treno si trovava nella stazione di Rovellasca. L’inconveniente non ha comportato alcun rischio per la sicurezza dei passeggeri – sottolinea la società -. Il convoglio ha proseguito la corsa in condizioni precauzionali alla velocità ridotta di 30 km/h fino alla stazione di Saronno, dove i viaggiatori hanno potuto usufruire dell’ampia offerta di treni che vi transitano”.

Il treno colpito dal guasto, ha specificato sempre Trenord, è entrato in servizio a marzo scorso e sarà riparato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno perde un pezzo in corsa, ma va avanti per dieci fermate: paura sulla Como-Milano

MilanoToday è in caricamento