Treno deragliato a Pioltello, non solo il binario rotto: "Verifiche sui freni del mezzo Trenord"

La difesa di Rfi chiede accertamenti sui freni del terzo vagone, il primo a deragliare. I fatti

Da una parte, un binario "rattoppato" con una tavoletta di legno, che ha poi ceduto. Dall'altra, un potenziale - e ancora tutto da verificare - problema ai freni che potrebbe aver lanciato il convoglio verso il disastro. È scontro sulle responsabilità della strage ferroviaria di Pioltello, dove - lo scorso 25 gennaio - un treno regionale Cremona-Milano è deragliato causando quarantasei feriti e tre morti

A "sfidarsi" - nell'inchiesta aperta per disastro ferroviario colposo e omicidio colposo plurimo, che conta già otto indagati - sono i legali e i tecnici di Rete ferroviaria italiana, responsabile dei binari, e Trenord, proprietaria del convoglio. Dopo che i pm si sono concentrati sul tratto di binario che ha ceduto al passaggio del treno - sembra che a "tenerlo" ci fosse una zeppa di legno -, lunedì l'avvocato Ennio Amodio, legale di Rfi, ha chiesto ai magistrati accertamenti più ampi in uno "scenario complessivo". 

In sostanza, l'azienda ha suggerito a chi indaga di effettuare accertamenti tecnici anche sui freni del treno e, in particolare, sul sistema frenante del terzo vagone, il primo ad uscire dai binari. La teoria di Rfi, da quanto si è saputo, riguarderebbe l'ipotesi che i freni fossero obsoleti e che possano essere la cause - o almeno una delle concause - dell'incidente. Proprio nello "scenario complessivo", lo stesso ente ha consigliato agli inquirenti di analizzare anche i carrelli e le ruote dei vagoni, che - sempre secondo l'azienda - potrebbero essersi "ovalizzate" a causa dell'usura. 

Gli accertamenti saranno effettuati soltanto dopo che i resti del treno - ancora in parte fermi nel punto del disastro - saranno completamente rimossi e sistemati in un luogo ancora da identificare. I lavori di spostamento sono iniziati lunedì mattina e andranno avanti fino a metà della prossima settimana. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, i casi sono 14: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • Coronavirus, i contagi in Lombardia salgono a 14: "Dobbiamo contenere il virus in quell'area"

  • Smog alle stelle a Milano, scatta il blocco del traffico: le auto che non potranno circolare

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: ora sono 39, morta una donna

Torna su
MilanoToday è in caricamento