rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Trasporti, ancora ritardi sulla tratta ferroviaria Lecco – Milano

La tratta nei giorni scorsi è stata oggetto di polemiche tra Legambiente e la Regione Lombardia. Secondo l'associazione i ritardi sono dovuti all'introduzione del collegamento tra Malpensa e la stazione Centrale

Ancora un ritardo per il treno regionale che parte da Lecco alle 6.37 di mattina che dovrebbe giungere a Milano Porta Garibaldi alle 7.42 ma che da una settimana arriva nel capoluogo lombardo circa 20 minuti dopo.

Nei giorni scorsi la tratta è stata oggetto di polemiche tra Legambiente e la Regione Lombardia. A causa dell'introduzione del collegamento tra Malpensa e la Stazione Centrale previsto dal nuovo orario, il treno regionale è stato deviato sulla linea di cintura anziché raggiungere lo scalo di Porta Garibaldi per la via più breve (il tunnel Garibaldi-Greco), come avveniva fino allo scorso 11 dicembre, quando arrivava a Milano alle 7.37.

Alla denuncia di Legambiente, Tln (Trenitalia Le Nord) aveva replicato definendo il cambio di rotta come un "percorso provvisorio" e ripristinando il giorno successivo il tracciato originario tra le stazioni di Greco-Pirelli e Porta Garibaldi, utilizzato però dai nuovi Malpensa Express diretti a Centrale.


Tuttavia, come denuncia Dario Balotta di Legambiente, "é tutta la settimana che il treno arriva a Milano alle 7.50, con 23 minuti di ritardo percepito rispetto al vecchio orario". "Tln - ha precisato Balotta - ha ripristinato il vecchio percorso, ma ha mantenuto il nuovo ritardo, perché il treno viene fermato a Greco, dove aspetta per 15 minuti il passaggio del Malpensa Express, che viaggia vuoto ma ha diritto di precedenza sul treno dei pendolari, che oltretutto stanno al freddo perché i riscaldamenti del 50% delle carrozze sono guasti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti, ancora ritardi sulla tratta ferroviaria Lecco – Milano

MilanoToday è in caricamento