Cronaca

Treno rotto fermo sui binari: bloccata per ore la linea "maledetta" tra Pioltello e Treviglio

È successo venerdì pomeriggio. Ritardi e disagi per i pendolari milanesi

Immagine repertorio

Un convoglio Trenord bloccato sui binari. Rotto. E conseguenze pesantissime per la circolazione dei treni, con ritardi a catena. È successo nel pomeriggio di venerdì 2 marzo sulla linea Milano-Brescia, ancora una volta vicino alla stazione di Pioltello, non lontano dal punto in cui il 25 gennaio deragliò il treno della direttrice Cremona-Milano che causò la morte di tre persone.

Tutto è iniziato intorno alle 15.25 quando il regionale per Verona di Trenord si è bloccato, probabilmente a causa dell’urto con un corpo estraneo sul binario. Un oggetto non ancora identificato, infatti, avrebbe centrato il condotto dell’aria compressa che gestisce i freni che corre tra due carrozze.

I passeggeri impauriti hanno chiesto spiegazioni ma durante l'attesa le porte sono state aperte e i pendolari si sono riversati lungo il binario. E così è scattato il blocco della circolazione. La situazione si è risolta intorno alle 20 quando il treno che ostruiva il passaggio è stato trainato verso la stazione di Melzo. La linea è stata riaperta intorno alle 20.15, ma nel frattempo "i convogli in viaggio hanno subìto ritardi fino a 120 minuti, mentre sei regionali sono stati cancellati e quattro sono stati limitati nel percorso", si legge in una nota diramata dalle Ferrovie.

Sempre nella mattinata di venerdì le carrozze di un convoglio Trenord della linea Mortara-Milano erano state invase dal fumo e il treno era stato costretto a fermarsi poche decine di metri dalla stazione di Gaggiano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno rotto fermo sui binari: bloccata per ore la linea "maledetta" tra Pioltello e Treviglio

MilanoToday è in caricamento