Cronaca Gratosoglio / Via dei Missaglia

Imprenditore scomparso nel 2008: trovato il cadavere. Ucciso con due pugni

Il cadavere è stato scoperto nel Pavese

Trovato morto imprenditore

E' stato ritrovato il cadavere di un imprenditore del settore del mobile, scomparso il 10 dicembre 2008 a Gratosoglio nei pressi della sua azienda. L'uomo è Stefano Cerri, 48enne.

Il corpo è stato trovato in un bosco della provincia di Pavia, tra Garlasco e Tromello. Il corpo, sepolto e ormai uno scheletro, aveva nelle vicinanze i resti di alcune fascette da elettricista.

Fondamentale la confessione di uno dei due dominicani condannati all'ergastolo nel 2012 proprio per l'omicidio di Cerri. Il dominicano si è deciso a parlare con i magistrati soltanto nel dicembre del 2014, dopo la morte (per infarto) del mandante (per motivi sentimentali) Stefano Savasta, anch'egli condannato all'ergastolo.

I due esecutori materiali picchiarono l'imprenditore fino a fargli perdere i sensi e poi, in automobile, lo hanno trasportato fino al bosco del ritrovamento. Lì tra l'altro era già stata scavata una fossa da parte del mandante (come ha rivelato il nuovo pentito).

Marky Antonio Ernandez Rodriguez (uno dei domenicani) ha raccontato di essere stato assunto per poche migliaia di euro da Savasta per "dare una lezione" a Cerri. Con lui agivano Omar Calcano Manzueta e Francisco Frias Sanchez (tuttora latitante). Secondo il pentito, sarebbe stato Calcano a uccidere Cerri con due pugni e non come aveva dichiarato un quarto domenicano, Valles Martinez (condannato ad 8 anni), con un badile. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore scomparso nel 2008: trovato il cadavere. Ucciso con due pugni

MilanoToday è in caricamento