menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'uomo

L'uomo

Milano, la polizia arresta truffatore e lancia un appello: "Se lo riconoscete, denunciate ora"

Il truffatore è stato fermato dopo un raggiro da 30mila euro contro una coppia di anziani

Ha convinto gli anziani vicini del fatto che sarebbero finiti in carcere se non avessero realizzato dei versamenti all’Amministrazione Giudiziaria per ottenere il dissequestro del proprio patrimonio e si è fatto dare 30mila euro, i risparmi di una vita. Il truffatore, che aveva conquistato nel tempo il cuore e la fiducia delle sue vittime, è stato arrestato dalla polizia di Stato e dalla polizia locale.

L'operazione è stata realizzata nell’ambito di un’attività di indagine coordinata dal procuratore aggiunto della Repubblica di Milano Eugenio Fusco e diretta dal sostituto procuratore della Repubblica Cristian Barilli, svolta dagli agenti in servizio presso il Pool Antitruffe della Sezione di polizia giudiziaria - Procura della Repubblica. L'uomo, un cittadino italiano di 54 anni, Q. D. è stato arrestato nella prima mattinata del 3 febbraio. L’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere, firmata dal gip Carlo Ottone De Marchi, parla grave truffa commessa in danno di persone anziane.

Truffatore di anziani arrestato: l'appello della polizia

L’attività di indagine che ha portato all’arresto ha avuto origine da una segnalazione telefonica pervenuta nel mese di ottobre 2020. L’indagato Q.D., a partire almeno dal luglio 2019, approfittando di una lunga amicizia familiare nata in quanto vicini di casa, intensificava i propri rapporti con una coppia di anziani coniugi, facendosi consegnare circa 30mila euro. 

Sull'uomo però ci sono altri sospetti, come specificano gli investigatori in una nota: "Non potendosi escludere che possano esserci altre vittime di reati analoghi, è opportuna la massima diffusione della notizia e della foto del soggetto responsabile di tali reati, al fine di individuare ulteriori episodi e consentire ad altre vittime di presentare, una volta eventualmente riconosciuto, denuncia presso le competenti autorità".

"A tal fine - l'appello delle autorità - si segnala alle persone che leggendo la notizia riconoscano nelle modalità sopra descritte episodi da loro patiti, l’opportunità di contattare il Pool Antitruffe della Procura di Milano al numero 02.54332703".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento