Cronaca

Finti medici compravano auto con assegni falsi: arrestati

La banda specializzata si fingeva medici o collaboratori e acquistava su internet vetture pagandoli con assegni circolari falsi: scoperti e arrestati in 6

I truffatori a volte andavano agli appuntamenti in camice bianco

Sei persone sono state arrestate dagli agenti della squadra di polizia giudiziaria della polizia stradale di Milano con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla truffa perché acquistavano su siti internet delle vetture messe in vendita da privati che pagavano con assegni circolari falsi.

Nel giro di poche ore le vetture erano portate all'estero. I truffatori erano soliti presentarsi come medici o loro parenti e talvolta si presentavano anche in camice bianco per condurre le trattative che spesso avvenivano nei pressi di ospedali.

Le indagini, condotte mediante intercettazioni telefoniche, localizzazioni satellitari, acquisizioni di querele, individuazioni fotografiche e sequestri - spiegano gli agenti della Polstrada - hanno permesso di acquisire un corposo materiale probante oltre che a recuperare i veicoli. Secondo gli agenti, le decine di episodi accertati hanno inevitabilmente provocato uno sconcertante allarme nel mercato delle auto usate. Gli arrestati sono: Jurko L. H., 44 anni, Renato S. M., 65 anni, Gabriele T. , 50 anni, Fabio M., 47 anni, Fabio A., 39 anni, Anna P.B., 56 anni.  

Quindici gli indagati attivi in tutto in Nord Italia e che hanno messo a segno decine di truffe (fonte: ansa).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finti medici compravano auto con assegni falsi: arrestati

MilanoToday è in caricamento