rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
La truffa

La truffa da quasi 500mila euro con le carte Pokémon

La truffa scoperta dalla guardia di finanza. Sequestrati quasi 500mila euro

Vendeva carte da collezione su Ebay ma poi, nonostante avesse ricevuto le somme pattuite dagli acquirenti, non inviava il prodotto. Una truffa in piena regola, perpetrata ripetutamente, anche utilizzando diversi account. La società che controlla il portale web ha presentato denuncia e, ora, i militari della guardia di finanza di Milano hanno provveduto al sequestro preventivo d'urgenza di 439mila euro su convalida del gip.

Le indagini, condotte dai militari del nucleo di polizia economico-finanziaria di Milano e coordinate dalla procura, sono partite dalla denuncia presentata dalla società titolare di Ebay, e hanno consentito di individuare la persona che, servendosi di vari account, poneva sistematicamente in vendita carte da collezione di Pokémon (un gioco nato nel 1996 sull'onda del successo del franchise giapponese, ancora molto noto tra gli appassionati, ndr) riscuotendo le somme pattuite ma senza poi consegnare il prodotto. In questo modo, tra l'altro, esponeva la società titolare del sito nei confronti degli utenti truffati (che infatti sono stati rimborsati da Ebay).

Gli indagati sono quattro, tutti residenti in provincia di Taranto. Si tratta del venditore truffaldino e di tre collaboratori. I finanzieri li hanno individuati ricostruendo i movimenti bancari e i contatti telefonici. Uno di loro provvedeva a cercare di "nascondere" i movimenti di denaro, utilizzando l'interposizione di persone fisiche e giuridiche nei cui riguardi gli investigatori ipotizzano il reato di riciclaggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La truffa da quasi 500mila euro con le carte Pokémon

MilanoToday è in caricamento