rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Niguarda / Via Privata Hermada

Case popolari, "dammi 500 euro e ti dò l'alloggio": denunciato

L'uomo millantava legami con l'Unione Inquilini e conoscenze "importanti"

Millantava l'appartenenza al sindacato Unione Inquilini. Ma non era vero. E chiedeva 500 euro in contanti alle persone vantandosi di avere conoscenze grazie a cui far assegnare un alloggio popolare. Ovviamente nemmeno questo era vero. Alla fine è arrivata una denuncia per truffa, presentata il 30 dicembre 2014. Nel pomeriggio del 14 gennaio è scattata una perquisizione in uno degli uffici in cui l'uomo "operava".

E anche il segretario milanese dell'Ui, Gianni Belli, ha sporto denuncia come parte lesa. "Lo stato di disagio moltiplica la disperazione", scrive Belli in una nota. "L'Unione Inquilini fa appello affinché tutte le persone raggirate e truffate denuncino all'autorità l'avvenuta truffa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case popolari, "dammi 500 euro e ti dò l'alloggio": denunciato

MilanoToday è in caricamento