rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
La truffa

"Deve pagare 180 euro per la guerra in Ucraina se no stacchiamo il gas"

La segnalazione relativa a un tentativo di truffa avvenuto nel Milanese

"Se non paga il contributo di 180 euro per la guerra in Ucraina le verrà chiuso il contratto del gas e resterà al freddo, senza riscaldamento". Suonava più o meno così il discorso fatto a un pensionato da una donna nella giornata di martedì, a Trezzo sull'Adda (Milano). L'uomo non ha fatto accedere la sconosciuta all'abitazione nonostante, come riferito, sia stata insistente. E ha allertato le forze dell'ordine. 

A segnalare il raggiro che specula sul dramma della guerra e a mettere in guardia la cittadinanza è stato il comune che ha diffuso una nota per invitare a non dar credito a queste affermazioni. "È una truffa. Nessun operatore del gas telefona o si presenta a casa con richieste di questo tipo. Chiudete subito la telefonata e non aprite a sconosciuti". 

Intanto sono in corso gli accertamenti da parte della polizia locale. "In caso veniate contattati vi preghiamo di avvisare subito le forze dell'ordine al 112 o il numero verde 800121910 della polizia locale di Trezzo" spiegano dal municipio.

E ancora: "Annotare e segnalare subito alle forze dell'ordine caratteristiche delle persone che si dovessero presentare per tentare una truffa osservandole da casa e in sicurezza senza mai esporvi. Altezza, età, viso, barba capelli, vestiario e modello colore e targhe veicoli sono tutti elementi utili ad individuare i malintenzionati". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Deve pagare 180 euro per la guerra in Ucraina se no stacchiamo il gas"

MilanoToday è in caricamento