Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Duomo / Piazza Fontana

Commerciante di gioielli truffato in hotel: 70mila euro di preziosi pagati con i soldi falsi

L'uomo, un 53enne commerciante e produttore di gioielli, ha chiamato la polizia, ma era tardi

Ha detto addio ai suoi preziosi. Ed è rimasto con in mano una valigetta piena di carta straccia. Un commerciante di gioielli - un imprenditore tedesco di cinquantatré anni, titolare di una azienda alle Mauritius - è stato truffato venerdì mattina a Milano. 

Stando a quanto ricostruito dalla polizia, l'uomo ha incontrato al bar di un hotel di piazza Fontana - a due passi dal Duomo - un cliente che lo aveva contattato online dicendosi interessato all'acquisto di 70mila euro di gioielli. Così, i due si sono dati appuntamento nell'albergo del centro e a mezzogiorno sono arrivati entrambi puntuali. 

L'affare si è concluso in pochi attimi: il truffatore ha infatti visionato la merce, lasciato una valigia con all'interno 70mila euro in contanti e si è allontanato. Dopo pochi minuti, ma ormai era già troppo tardi, l'imprenditore si è accorto che i soldi erano falsi e ha allertato la polizia. 

La stessa sorte, sempre venerdì, è toccata a una miliardaria sudafricana. Anche lei è stata raggirata a Milano da un finto acquirente - un uomo che avrebbe dovuto comprare una sua villa - e ha "perso" un Rolex da 120mila euro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commerciante di gioielli truffato in hotel: 70mila euro di preziosi pagati con i soldi falsi

MilanoToday è in caricamento