rotate-mobile
Cronaca

Milanese beccato con la ricetrasmittente all'esame teorico della patente "in trasferta"

L'uomo è stato denunciato con altri quattro che avevano architettato lo stesso trucco. È successo alla Motorizzazione di Cremona

Tutto è partito scoprendo che, all'esame teorico per la patente di guida, un uomo si era sostituito al vero candidato. La cosa è venuta a galla perché aveva presentato un documento con una fotografia che ritraeva una persona dai tratti somatici completamente diversi. Così gli esaminatori hanno chiesto l'intervento dei carabinieri, ai quali l'uomo ha ammesso di non essere il vero candidato.

È successo alla Motorizzazione civile di Cremona. I carabinieri, a quel punto, hanno deciso di estendere il controllo a tutti i presenti, scoprendo ben cinque candidati con apparecchi elettronici ricetrasmittenti nascosti tra le orecchie e gli indumenti, pronti a ricevere dall'esterno l'aiuto necessario a superare l'esame. I cinque, tutti stranieri tra i 27 e i 44 anni residenti nelle province di Milano, Brescia e Mantova, sono stati denunciati per tentata truffa, mentre il primo ad essere controllato, un 46enne, è stato denunciato per sostituzione di persona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milanese beccato con la ricetrasmittente all'esame teorico della patente "in trasferta"

MilanoToday è in caricamento