Cronaca Porta Romana / Via Friuli

Multe cancellate, tredici vigili urbani di Milano a processo

L'accusa: verbali "strappati" in cambio di vari favori personali

Tredici vigili urbani sono a processo per avere cancellato multe in cambio di favori. Si parla di centinaia di verbali. L'ideatore del meccanismo è già stato condannato in primo grado, perché - secondo l'accusa - manometteva i dati nel database del comando di via Friuli in cambio di una "stecca" del 30% del valore della contravvenzione. L'uomo è coinvolto anche in questa inchiesta, che si riferisce a nuovi e più recenti episodi. Il modus operandi non è però dissimile. E arriva perfino al confezionamento di ricorsi "inattaccabili".

I "beneficiari" del sistema corruttivo vanno da una società di autonoleggio con conducente ad un bar fino a un portinaio, riferisce Repubblica. Le contravvenzioni sarebbero almeno 200. Non tutte per violazione del codice della strada, ma anche, ad esempio, per occupazione del suolo pubblico senza autorizzazione. Così i benefici ricavati dai dipendenti comunali: dalle "stecche" al favore personale, come un tour gratuito con auto noleggiata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe cancellate, tredici vigili urbani di Milano a processo

MilanoToday è in caricamento