Cronaca

Oculista truffa 16 pazienti anziani e spende i soldi al casinò

La professionista aveva "ricavato" ben 150 mila euro con l'inganno

La perquisizione nello studio dell'oculista

Approfittando del particolare rapporto di fiducia con i suoi pazienti, L.B., una 59enne oculista di Lomello (Pavia) ne ha truffati sedici (con età compresa tra i 77 e gli 88 anni, alcuni frattanto deceduti) per un totale di 150 mila euro. La professionista è stata arrestata per truffa aggravata e continuata dai carabinieri di Pavia e di Mortara. Le indagini procedevano da circa un anno, quando una donna di 72 anni si era recata dai carabinieri di Mortara per raccontare quello che stava accadendo.

L'oculista aveva chiesto alla donna assegni per un totale di 13 mila euro, giustificandosi con la necessità di "sistemare dal punto di vista fiscale" alcune pregresse visite mediche effettuate dall'anziana e dal marito. Visite che, a dire della professionista, non erano state pagate ai suoi tempi, e le avevano già procurato sanzioni da parte della guardia di finanza. Occorreva dunque "mettersi a posto" dal punto di vista amministrativo e, per farlo, bisognava pagare con tanto di ricevute.

Per rendere più credibile la richiesta, la donna aveva spiegato all'anziana che, se non avesse pagato, avrebbe potuto perdere perfino la propria abitazione.

I carabinieri hanno dunque avviato le indagini, perquisendo la casa e i tre studi medici della 59enne, a Lomello, Robbio Lomellina e presso l'ospedale di Mede. Così hanno trovato diversa documentazione che comprovava altre truffe. In tutto sedici le vittime dell'oculista, di cui sette hanno sporto denuncia, per un ammontare complessivo di circa 150 mila euro, in gran parte speso al casinò di Saint Vincent. La donna è stata arrestata e posta ai domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oculista truffa 16 pazienti anziani e spende i soldi al casinò

MilanoToday è in caricamento