Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Via Milano

Usano documenti romeni falsi per attivare Postepay: la polizia arresta due truffatori

Due cittadini romeni sono stati arrestati dopo essere stati sorpresi ad attivare una carta postepay evolution fornendo generalità false

Posta

Due cittadini romeni sono stati arrestati dopo essere stati sorpresi ad attivare una carta postepay evolution fornendo generalità false, metodo notoriamente utilizzato per foraggiare reti criminali dedite alle truffe telematiche.

Gli arresti sono avvenuti presso l’ufficio postale di Cinisello Balsamo, grazie alla preziosa collaborazione tra Poste Italiane e il compartimento polizia postale e delle comunicazioni per la Lombardia.

Il tempestivo scambio informativo ha permesso di predisporre un mirato intervento per beccare la coppia. Le'attività di indagine ha permesso di scoprire, nella disponibilità dei due malviventi, poi indagati anche per truffa, altri documenti di identità, validi per l’espatrio, emessi falsamente a nome di tre diverse persone ma con la medesima fotografia. I documenti sembravano apparentemente rilasciati dalle autorità romene ed erano stati utilizzati, a loro volta, per attivare altre carte postepay evolution.

Grazie alla collaborazione del gabinetto regionale polizia scientifica si è confermata la falsità dei documenti di identità determinando così gli operanti a procedere all’arresto obbligatorio in flagranza di reato di cui all’articolo 497 bis c.p., la nuova fattispecie di reato che punisce chiunque sia trovato in possesso di un documento falso che abilita all’espatrio.

Il giudice per direttissima ha convalidato l’arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usano documenti romeni falsi per attivare Postepay: la polizia arresta due truffatori

MilanoToday è in caricamento