menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le truffe avevano fruttato 300mila euro

Le truffe avevano fruttato 300mila euro

Truffe ad anziani, arrestati in sei: bottino totale di 300 mila euro

Una donna era la ricettatrice. I truffatori si fingevano colf in cerca di lavoro oppure assistenti sociali del comune

Si fingevano assistenti sociali inviati dal Comune o colf in cerca di lavoro le sei persone tutte italiane (5 di origine sinti) arrestate dagli agenti del pool antitruffe di Milano che, appunto per questo, hanno chiamato l'indagine 'Operazione colf'.

In circa tre mesi gli arrestati avevano derubato una ventina di anziani di circa 300 mila euro. Una donna era la ricettatrice della refurtiva e i truffatori, come controvalore per la refurtiva, spesso ricevevano della cocaina. L'operazione d'indagine è stata coordinata dal comandante della Polizia Locale, Tullio Mastrangelo, e dal vice questore della Polizia di Stato Marco Ciacci, su delega del pm Maria Teresa Latella. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal gip Andrea Ghinetti.

Gli arrestati sono cinque donne e un uomo, di età tra i 61 e i 26 anni. "Classica" la tecnica messa in atto: si presentavano in due a casa della vittima e ne conquistavano la fiducia. Poi, mentre una delle due complici distraeva l'anziano chiedendo ad esempio dell'acqua, l'altra si muoveva per la casa cercando denaro, gioielli, carte di credito e assegni. Un terzo soggetto aspettava con l'auto ed era comunque pronto ad agire in caso di bisogno.

La ricettatrice era la più anziana del gruppo, la 61enne, che nel suo appartamento di Buccinasco spacciava sostanze stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento