Fratello, sorella (coi soldi nel reggiseno), figlia e mamma: truffatori in azione con famiglia al seguito

In manette fratello e sorella. In auto c'era praticamente tutta la famiglia

Raggiro passione di famiglia, letteralmente. Un uomo di 38 anni e una ragazza di 24, fratello e sorella, sono stati arrestati venerdì sera a Milano con l'accusa di truffa aggravata in concorso dopo aver derubato un anziano di 75 anni con la "truffa dello specchietto". 

A metterli nei guai è stato un ispettore del commissariato Bonola, che - libero dal servizio - era in sosta lungo via Novara quando ha notato una Yaris nera ferma a bordo strada con a bordo due persone sui sedili anteriori e altre tre su quelli posteriori. Insospettito dall'atteggiamento del conducente, l'agente ha continuato a tenere d'occhio la macchina, fino a quando ha visto che il guidatore ha improvvisamente iniziato a camminare suonando il clacson in maniera insistente, per convincere una Renaul Koleos ad accostare. 

In via Chinotto la Renault e la Toyota si sono effettivamente fermate e dopo un rapido colloquio tra i due guidatori le macchine si sono poi spostate in un'area parcheggio di via Primaticcio. Lì, fratello e sorella hanno convinto l'altro automobilista - un 75enne - che aveva urtato il loro specchietto sinistro, convincendolo così a consegnare loro 150 euro in contanti - che la donna ha messo sotto la maglietta - per poi allontanarsi. A quel punto l'ispettore ha continuato a seguire la Yaris e ha dato l'allarme ai colleghi, che sono riusciti a fermare la macchina all'altezza del civico 120 di via Novara. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla guida c'era proprio il 38enne, accanto a lui un ragazzino di 15 anni - chiaramente innocente ed estraneo ai fatti -, mentre dietro c'erano la 24enne, sua figlia di appena 4 anni e l'anziana madre di fratello e sorella. Per i due truffatori sono così scattate la manette e l'uomo, che era senza patente, deve rispondere anche del reato di minaccia a pubblico ufficiale. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • L'anziana che ha "truffato" i truffatori: così una 87enne ha fatto arrestare la "nipote" a Milano

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento