menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Truffa dello specchietto

Truffa dello specchietto

Truffa dello specchietto, arrestati due rom a Cerro Maggiore

I due stavano cercando di estorcere 250 euro ad un automobilista. Ma i carabinieri sono intervenuti

Due giovani sono stati arrestati per avere tentato di truffare un automobilista a Cerro Maggiore, nel Legnanese. Una pattuglia di carabinieri, transitando in via Calvi, ha notato tre persone che stavano litigando sul bordo della strada e si è fermata per capire che cosa stesse succedendo.

La vittima è un uomo di 67 anni che ha raccontato ai militari di essersi fermato perché una vettura, che lo seguiva, gli aveva insistentemente acceso i fari lampeggianti. Dalla vettura sono usciti i due ragazzi, che l'hanno accusato di aver loro urtato e rotto lo specchietto retrovisore. L'uomo era convinto di non averlo fatto, ma ha proposto la constatazione amichevole. I due, invece, pretendevano un risarcimento immediato di 250 euro in contanti.

I carabinieri, perquisendo la vettura dei due ragazzi, hanno trovato un tubo di carta di giornale, evidentemente usato dai due truffatori per causare l'urto. Hanno quindi arrestato per truffa i due, di 22 e 25 anni, e li hanno portati nel carcere di Busto Arsizio. Entrambi risiedono in un campo nomadi di Chivasso (Torino) e sono noti alle forze dell'ordine, a livello nazionale, per questo tipo di raggiro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento