rotate-mobile
Cronaca

Anziana e poliziotti “truffano” i truffatori: uno di loro arrestato sotto il balcone

In manette un 41enne, fermato dalla polizia dopo un tentativo di raggiro a una 72enne

Era sicuro di essere andato lì per prendere il bottino e sparire. Ma non aveva fatto i conti con la polizia e con il “fiuto” della loro vittima designata. Un uomo di 41 anni, un italiano con numerosi precedenti specifici alle spalle, è stato arrestato mercoledì pomeriggio a Milano con l’accusa di tentata truffa agli anziani dopo aver cercato di raggirare una 72enne. 

Il primo contatto, come sempre, è avvenuto via telefono. Verso le 13, la vittima ha alzato la cornetta e dall'altro lato ha trovato un sedicente carabiniere della stazione Moscova che le ha detto che suo figlio aveva avuto un incidente e che servivano oltre 14mila euro per evitargli l'arresto. Dopo aver capito che in casa con l’anziana c’era il marito, il truffatore al telefono - che di solito non è fisicamente a Milano - ha chiesto all’uomo di raggiungere via della Moscova per firmare dei documenti, così da essere certo che l’anziana restasse sola. I ladri, però, non avevano considerato la prontezza di "riflessi" della 72enne, che è riuscita a contattare suo figlio scoprendo che si trattava di un raggiro. 

A quel punto la signora ha telefonato al 112 e gli agenti delle Volanti hanno organizzato una sorta di “consegna controllata” così da poter fermare in flagranza uno dei truffatori. Mentre uno dei poliziotti era nell’abitazione della donna - una casa in zona Famagosta - il “telefonista” le ha detto di raccogliere tutto l’oro e i gioielli in uno zaino e di lanciarlo poi dal balcone. Appena il 41enne è arrivato sotto il condominio della vittima, gli agenti lo hanno bloccato e arrestato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziana e poliziotti “truffano” i truffatori: uno di loro arrestato sotto il balcone

MilanoToday è in caricamento