Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Quaranta anni di truffe fingendosi un politico: uomo condannato a pagare solo in contanti

La singolare condanna del tribunale di Milano a un truffatore seriale. Ecco la sentenza

Data la sua "pericolosità" da oggi in poi dovrà pagare ogni acquisto necessariamente "in contanti o in moneta elettronica". Così, con questa sentenza, la sezione misure di prevenzione del tribunale di Milano ha deciso di porre fine alla carriera di truffatore - anche discretamente fortunata - di un uomo. 

Video | Quando il finto politico aggredì l'inviato de Le Iene

L'imputato, infatti, stando a quanto messo nero su bianco dai giudici, in oltre quaranta anni ha commesso una serie di reati - soprattutto truffe - fingendosi un politico esponente della Lega. In un caso era riuscito ad ottenere tremila euro di dolci da una pasticceria senza pagarli e la stessa sorte era costata al titolare di un alimentari che al truffatore aveva fornito cibi e bevande per quattromila euro.

Il modus operandi dell'anziano era semplicissimo: ordinava tutto quello che voleva, promettendo di pagare alla consegna, si faceva recapitare la merce a casa e al momento del saldo trovava sempre il modo per rimandare e prendere tempo.  

Lo stesso finto leghista a maggio scorso aveva aggredito l'inviato de "Le Iene", Andrea Agresti, colpendolo con schiaffi, un tubo di ferro e lanciadogli contro vasi di fiori. 

I giudici, partendo dalla "specificità dei reati di truffa e insolvenza fraudolenta commessi serialmente" dall'uomo gli hanno imposto il divieto di effettuare acquisti "se non pagando a vista o in maniera anticipata in contati o in moneta elettronica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quaranta anni di truffe fingendosi un politico: uomo condannato a pagare solo in contanti

MilanoToday è in caricamento