Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Chiede i soldi per costruire un fantomatico centro per disabili: è una truffa

La donna, romena residente nel Milanese, era riuscita a farsi dare decine di euro

Una romena 22enne, residente nel Milanese, fermava le persone in piazza Cavalli a Piacenza chiedendo offerte per la costruzione di un fantomatico centro internazionale per bambini poveri e disabili, invece era una truffa.

Grazie alla prontezza di un giovane è stata bloccata nelle scorse ore e denunciata dai poliziotti delle volanti. E' accaduto nella mattinata del 2 luglio in pieno centro. Nei guai è finita la 22enne, che era incensurata.

I poliziotti l'hanno intercettata grazie alla segnalazione di un 21enne he le aveva appena consegnato 5 euro senza però avere nessuna ricevuta della donazione, insospettito ha chiamato il 113. La donna è stata portata in questura e denunciata per truffa, per lei è stato anche disposto un foglio di via dalla città.

Con se aveva una cartellina con alcuni fogli e una tabella dove c'erano le firme di altre dieci persone che avevano donato alla truffatrice dai 5 ai 20 euro ciascuna. Nelle tabelle si faceva riferimento a una fantomatica associazione "Handicap international" e la descrizione del progetto era alquanto improbabile. Questo genere di truffe perpetrate con lo stesso foglio di carta con la medesima scritta, sono state messe a segno a Roma, Potenza e Napoli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiede i soldi per costruire un fantomatico centro per disabili: è una truffa

MilanoToday è in caricamento