menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Affitta casa in pieno centro, ma non è sua: poi intasca i soldi e sparisce, uomo denunciato

Nei guai un 30enne di Milano, che ha finto di dare in affitto una casa in centro a Bologna

Troppo bella la casa. Troppo basso il prezzo. In una parola: un raggiro. Un uomo di trenta anni, un cittadino italiano residente a Milano, è stato denunciato dai carabinieri per il reato di truffa dopo aver cercato di affittare una casa in pieno centro a Bologna, chiaramente non di sua proprietà. 

A cascare nella trappola è stata una donna di Montella, in provincia di Avellino, che era alla ricerca di un appartamento per suo figlio, prossimo a trasferirsi nel capoluogo emiliano per gli studi. Dopo un primo contatto in rete - l'uomo pubblicizzava il "suo" appartamento sui siti specializzato , il 30enne è riuscito a convincere la vittima che si trattasse di un buon affare, anche grazie ad alcune fotografie che le ha inviato, e si è fatto pagare 1.650 euro come caparra che la signora gli ha versato su una carta prepagata. 

Intascato il denaro, come da copione, il truffatore è sparito nel nulla e la donna ha visto svanire i soldi e la potenziale casa per il figlio. A quel punto la vittima si è rivolta ai carabinieri per denunciare il raggiro spiegando di non essere più in grado di mettersi in contatto con il "proprietario" dell'abitazione. Grazie ad alcune tracce che il 30enne aveva lasciato dietro di sé, però, i militari sono riusciti a risalire a lui a identificarlo. L'uomo risulta al momento indagato a piede libero. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento