rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Città Studi / Piazza Leonardo da Vinci

Tubercolosi a scuola, l'Asl: "Non è colpa dei senzatetto"

I senzatetto che stazionano nelle vicinanze della scuola Leonardo Da Vinci di Milano, dove due bimbi sono stati trovati positivi alla tubercolosi, "non sono infettanti": lo spiega la Asl di Milano

I senzatetto che stazionano nelle vicinanze della scuola Leonardo Da Vinci di Milano, dove due bimbi sono stati trovati positivi alla tubercolosi, "non sono infettanti": lo spiega la Asl di Milano, che sta verificando da giorni le possibili fonti di contagio.

Dopo una prima segnalazione su un bambino malato, negli ultimi giorni di gennaio, la Asl aveva avviato un'indagine a tappeto che ha consentito di trovare un secondo caso di bimbo infetto, che aveva frequentato la scuola l'anno precedente. Era però stato escluso che il contagio fosse avvenuto tra un bimbo e l'altro.

Successivamente, l'azienda sanitaria ha sottoposto al test di Mantoux (che serve per scoprire l'eventuale infezione) 12 senzatetto che vivono nei giardinetti adiacenti alla scuola: "Le analisi hanno dato esito negativo, e si esclude quindi la loro contagiosità e il timore che possano trasmettere la malattia. Solo uno degli indigenti è risultato affetto da Tbc, ma in una forma non trasmissibile". Intanto i controlli vanno avanti, e la prossima settimana i funzionari del Servizio di igiene pubblica della Asl di Milano incontreranno i genitori presso la scuola elementare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tubercolosi a scuola, l'Asl: "Non è colpa dei senzatetto"

MilanoToday è in caricamento