Turbigo, vuole farla finita buttandosi nel Ticino: salvato dai bagnanti

È successo nel pomeriggio di mercoledì sul ponte di ferro tra Turbigo e Galliate. L'uomo è stato accompagnato al pronto soccorso di Legnano per accertamenti

Un'ambulanza e una pattuglia dei carabinieri (immagine repertorio)

Voleva buttarsi nelle acque del Ticino e farla finita. Aveva già le gambe a cavalcioni sulla ringhiera quando alcuni bagnanti lo hanno fermato e fatto desistere. È successo nel pomeriggio di mercoledì sul ponte di ferro tra Turbigo e Galliate (Novara). 

L'allarme — come riportato dall'azienda regionale di emergenza urgenza — è scattato intorno alel 16.30 quando diversi bagnanti che si trovavano nella spiaggia sotto al ponte hanno notato l'uomo. Non sono rimasti a guardare e sono intervenuti rassicurandolo. 

Successivamente sono intervenuti i sanitari del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri. Dopo averlo fatto desistere, l'uomo è stato accompagnato al pronto soccorso dell'ospedale di Legnano per gli accertamenti del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento