Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Folle cerca di uccidere l'ex: la donna salvata dal coraggio di un turista milanese

Un milanese eroe 56enne salva una donna inseguita dall'ex convivente: ne è nato un grave incidente

L'auto dopo l'incidente

Una storia assurda e drammatica quella che arriva da Terracina (Latina), conclusa nelle scorse ore per fortuna con un lieto fine e l'arresto di un uomo per duplice tentato omicidio. E' riuscita a salvarsi per miracolo una donna di 29 anni, originaria di Gaeta, scampata al tentativo di omicidio da parte del suo ex compagno grazie al suo coraggio e al provvidenziale aiuto di un turista di Milano, che in quel momento stava pescando in un canale a Terracina.

Secondo quanto riportato dalle forze dell'ordine, Michelangelo Porretta, 44 anni, originario di Rosarno, in provincia di Reggio Calabria, ha cercato un ultimo appuntamento con la sua ex convivente, dopo una recente separazione che aveva riportato la donna a vivere a Gaeta. L'uomo le ha chiesto di poter vedere la loro bambina di appena due mesi con una scusa, ma quando la ragazza è scesa dall'abitazione dei propri genitori, a cui aveva lasciato la figlia, l'ha caricata in auto con violenza, le ha sequestrato e spento il cellulare e poi è partito in direzione nord a tutta velocità.

Porretta ha guidato a tutta velocità fino a raggiungere una zona isolata di Terracina, parcheggiando l'auto nei pressi di un canale. Qui ha fatto scendere la ex compagna gridando che l'avrebbe uccisa. Le ha messo le mani al collo cercando di strangolarla e poi le ha puntato contro un coltello esortandola a gettarsi nel fiume. In un attimo di distrazione, la ragazza è riuscita però a divincolarsi dalla presa e a scappare in direzione di un'auto parcheggiata poco lontano.

Era la vettura di un un turista di Milano di 56 anni, che in quel momento era intento a pescare nel canale. La ragazza si è rifugiata nell'abitacolo e quando l'aggressore ha cercato di strattonarla via, il turista è partito a tutta velocità nel tentativo di salvarla. Poco dopo però è accaduto il peggio. Michelangelo Porretta si è messo all'inseguimento del veicolo e ha speronato l'auto con i due bordo facendola precipitare nel canale. Poi si è avvicinato di nuovo ai due, bloccandoli nell'abitacolo e ha gridato anche all'uomo che meritava di morire perché aveva cercato di salvare la donna.

I due feriti sono stati salvati solo grazie all'intervento del personale del commissariato di Terracina, che era stato allertato da alcuni automobilisti di passaggio per un incidente stradale. L'uomo è fnito in manette ed è stato trasferito alla casa circondariale di Latina con l'accusa di duplice tentato omicidio, sequestro di persona e stalking. A carico dell'uomo sono emersi diversi precedenti penali, tra cui una condanna per tentato omicidio, che l'uomo aveva già scontato, e denunce per reati contro il patrimonio e la persona. La donna, in stato di shock, se l'è cavata con 15 di prognosi. Ad avere la peggio è stato proprio il turista milanese, ancora ricoverato in ospedale con diverse fratture su tutto il corpo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folle cerca di uccidere l'ex: la donna salvata dal coraggio di un turista milanese

MilanoToday è in caricamento