Strage di via Palestro: assolto 25 anni dopo Filippo Marcello Tutino, considerato il basista

L'esplosione di un'autobomba davanti al Padiglione d'Arte contemporanea è avvenuta nel '93

Via Palestro dopo la strage

Assolto. Ben 25 anni dopo la strage di via Palestro, è arrivata l'assoluzione definitiva per quello che era stato accusato di essere il basista dell'attentato mafioso nel quale morirono cinque persone: Filippo Marcello Tutino.

L'esplosione di un'autobomba davanti al Padiglione d'Arte contemporanea, avvenuta il 27 luglio del 1993, aveva provocato anche il ferimento di 12 persone. 

Lo ha deciso, stando a quanto riferito dal difensore, l'avvocato Flavio Sinatra, la sesta sezione della Cassazione che ha rigettato il ricorso della Procura generale del capoluogo lombardo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • Milano, lite in strada tra due donne per 50 euro: uomo le separa ma viene accoltellato

Torna su
MilanoToday è in caricamento