menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La vittima

La vittima

Uccide la convivente accoltellandola. Pm: "Voleva imporle la bigamia"

E' un egiziano di 44 anni Mohamed Anis Sadouni, il pm Giovanni Polizzi ha chiesto 30 anni di carcere

Avrebbe accoltellato e ucciso la sua convivente, Tania Vinumezza, 48enne originaria dell'Ecuador, martedì 11 febbraio 2014 nella loro abitazione in piazzale Accursio. Per lui, un egiziano di 44 anni Mohamed Anis Sadouni, il pm Giovanni Polizzi ha chiesto 30 anni di carcere.

La donna aveva intenzioni di chiudere il rapporto sia per motivi economici, ha sottolineato il pm, sia perché l'egiziano, sposato con una connazionale, "aveva cercato di imporre una condizione di bigamia" alla vittima. L'uomo voleva infatti che la compagna ecuadoriana "accettasse il fatto che vivessero tutti insieme sotto lo stesso tetto".

Ascoltato, durante il processo in Corte d'Assise a Milano, ha ribadito di essere innocente, affermando che la donna "si è suicidata ferendosi con il coltello". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento