Cronaca Porta Ticinese / Via Giovanni Segantini

Dramma nella piscina Argelati a Milano: ha un arresto cardiaco in acqua, morto

L'uomo è stato trasportato in condizioni disperate - secondo quanto segnalato dall'Azienda regionale emergenza urgenza - all'ospedale Sacco, ma non ce l'ha fatta

La piscina (foto Nuotoinpiscina.it)

Dramma al Centro Balneare Argelati a Milano: un uomo di settantatré anni è andato in arresto cardiaco dopo un malore in acqua all'interno di una delle due piscine del centro gestito da Milanosport, in via Giovanni Segantini, alle spalle di Porta Genova.

E' successo alle quindici e trenta di mercoledì. Come ogni pomeriggio estivo, la struttura a quell'ora era affollata di milanesi in cerca di un posto per combattere il caldo agostano. Gli assistenti bagnanti della Società nazionale di Salvamento Milano del centro - il più antico della città - dopo aver recuperato il corpo dell'anziano lo hanno soccorso con l'ausilio del defibrillatore, praticando con rapidità e professionalità le prime manovre di soccorso; poi sono arrivati sul posto i paramedici del 118.

Poi l'anziano è stato trasportato in condizioni disperate - secondo quanto segnalato dall'Azienda regionale emergenza urgenza - all'ospedale Sacco. Il 118 è intervenuto con un'ambulanza e un'automedica in codice rosso, quello più grave. Presente anche la polizia di Stato con una volante. 

Nel frattempo, l'uomo non ce l'ha fatta e - dopo alcune ore di ricovero - è morto in ospedale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma nella piscina Argelati a Milano: ha un arresto cardiaco in acqua, morto

MilanoToday è in caricamento